InSicurezza

Ieri sera mentre vagavo da sola per la “città” in cui vivo alla ricerca di un posto in cui fare una ricarica, tentando di non fare caso al fatto che le strade dopo le sei e mezza di sera sono deserte e soprattutto buie, dato che spesso i lampioni non funzionano, ho trovato il tempo di fermarmi un po’ di più a riflettere su come stanno andando le cose negli ultimi tempi, su come siano cambiate e su come non siano cambiate affatto.

Pensavo che un anno fa avrei detestato l’idea di ritrovarmi di nuovo tra i banchi, gli stessi orari programmati, gli stessi compiti, le stesse aspettative più o meno da soddisfare, le stesse sciocche preoccupazioni, le stesse persone disposte nello stesso ordine nella classe tutti i santi giorni, la sveglia tutte le mattine alla stessa ora, i soliti gesti, sempre gli stessi, puntuali al minuto, i soliti pensieri, sempre gli stessi, puntuali al minuto. L’anno scorso avrei dato qualsiasi cosa pur di potermene liberare. Oggi invece sono quasi felice che sia così. Svegliarmi la mattina e sapere cosa devo fare, cosa ci si aspetta da me, cosa io mi aspetto da me è decisamente un sollievo. Sapere in quali ore sarà scandita la mia mattinata e quali persone vedrò, con quali dovrò parlare è…semplice. Non mi sono mai sentita così disorientata. Non ho mai desiderato così tanto essere circondata da sicurezze: la sicurezza che alcune persone non spariranno improvvisamente, la sicurezza che alcune persone non smetteranno di volermi bene, che domani sarò ancora qui, che non verrò trascinata in un altro luogo, per seguire sogni e progetti che non sono i miei, la sicurezza di sapere esattamente cosa voglio, cosa voglio ora e cosa voglio domani. Più mi sforzo di trovare queste sicurezze e più mi rendo conto che è inutile, che sto perdendo il mio tempo, che sicurezze simili non ci sono nella mia vita in questo momento e che forse non ci sono nella vita di nessuno in nessun momento. E così trovo un po’ di conforto solo in quelle piccole sicurezze che stanno nel quotidiano, nell’osservare le persone che mi stanno accanto e che amo mentre fanno le cose più semplici, i soliti gesti, sempre gli stessi. E passeggio per casa la mattina appena sveglia senza fare nulla, sfiorando solo gli oggetti che stanno lì da sempre, come se assicurarmi che tutto sia come lo ricordavo anche dopo essermi allontanata un’altra notte per sognare sogni che non riesco più a ricordare abbia un senso. E faccio tutto con più calma e cammino più lentamente per paura che le cose e le persone passino via troppo velocemente, per non correre il rischio di non fare in tempo a rendermi conto di quanto siano importanti, di quanto il loro essere piccole e semplici mi faccia stare bene.

 

Coldplay – Amsterdam

Come on, my star is fading
And I swerve out of control
If I, if I’d only waited
I’d not be stuck here in this hole

Come here, my star is fading
And I swerve out of control
And I swear I waited and waited
I’ve got to get out of this hole

But time is on your side
It’s on your side now
Not pushing you down and all around no
It’s no cause for concern

Come on, oh my star is fading
And I see no chance of release
And I know I’m dead on the surface
But I am screaming underneath

And time is on your side
It’s on your side now
Not pushing you down
And all around, no
It’s no cause for concern

Stuck on the end of this ball and chain
And I’m on my way back down again
Stood on a bridge tied to a noose
Sick to the stomach
You can say what you mean
But it won’t change a thing
I’m sick of our secrets
Stood on the edge, tied to the noose
You came along and you cut me loose
You came along and you cut me loose
You came along and you cut me loose

Annunci

2 pensieri su “InSicurezza

  1. l’avrei potuto scrivere io questo post. stesso identico spiccicato bisogno di sicurezze. il fatto è che ogni tanto penso che quello che c’è attorno a me ogni giorno non mi basti, e allora via a cercare altre cose, e quindi nuova insicurezza… è tutto un circolo.
    buona fredda venerdì notte,
    stasera sono sereno 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...